sabato 2 febbraio 2008

CROSTATA DELLA ZIA BIANCA


Per l'impasto:
  • 300 g farina
  • 1 uovo
  • 125 g zucchero a velo
  • 100 g burro fuso
  • 1 bustina lievito per dolci

Per il ripieno:

  • 400 g ricotta
  • 150 g amaretti
  • 1 bicchierino di liquore Strega (65 g.)
  • 125 g zucchero avelo
  • 75 g cioccolato fondente

Preparate l'impasto setacciando la farina con lo zucchero a velo. Disponete i due ingredienti a fontana, aggiungete al centro l'uovo, il burro fuso a freddo e infine il lievito per dolci. Impastate fino ad ottenere un composto omogeneo. Preparate il ripieno setacciando la ricotta con lo zucchero a velo, aggiungete gli amaretti sbriciolati, il liquore e infine il cioccolato fondente ridotto a pezzetti; amalgamate bene il tutto. Con 4/5 dell'impasto preparato foderate una teglia rotonda in modo da ricavare un bordo regolare; aggiungete il ripieno e livellatelo. Con l'impasto rimasto formate tante piccole palline e distribuitele sulla crostata ad una distanza di circa 2-3 cm l'una dall'altra. Abbassate il bordo esterno ed infornate per 45' in forno preriscaldato a 200°.

(tratto da: ricettario strega)

10 commenti:

Dolcienonsolo ha detto...

Complimenti, quante belle ricettine...
Ciao Francesca

Lory ha detto...

Ciao tesora ;-)
Un abbraccio grande grande ;-))

elisabetta ha detto...

Ciao! da quanto non passavo... questa ricetta mi incuriosisce davvero, ma esiste addirittura un ricettario del liquire Strega?

elisabetta ha detto...

Ovviamente intendevo dire liquore... sorry, è lunedì mattina...

Sara ha detto...

Ciao Francesca, grazie per i complimenti.

Lory, per te un saluto speciale.

Ciao Elisabetta, sono contenta che questa crostata desti il tuo interesse. Per quanto riguarda il ricettario, non so se sia in vendita nelle librerie, quello che ho io è un omaggio che distribuivano nello spaccio aziendale dove oltre al mitico liquore si possono acquistare tantissimi prodotti meravigliosi che non hanno nulla a che vedere con i dolci dozzinali che trovi sui banconi del supermercato sopratutto a Natale. L'unico consiglio che posso darti è di provare sul sito dell'azienda.
Nel caso in cui la tua ricerca fosse infruttuosa potrai sempre tornare qualche volta a farmi visita, non mancherò infatti di proporre altre ricette tratte da questo simpatico libricino.

Anonimo ha detto...

Provata e mangiata in un solo boccone, meravigliosa! Brava Sara, continua così.

Anonimo ha detto...

buona buona buona! Ciao Antonella.

Graziella ha detto...

A mio marito è piaciuta molto la "ciambella emancipata", sopratutto con l'aggiunta dello zucchero sull'impasto come mi hai consigliato. L'unico problema è che per colazione ormai non faccio che questa,mi dai qualche altra ricettina ideale per la mattina. Se fosse possibile preferrei senza creme perchè appene sveglia non le gradisco.Sono noiosa? scusa e grazie.

Sara ha detto...

Grazie a tutti, troppo buoni.

Graziella ho proprio una ricetta adatta alle tue esigenze, quanto prima la troverai sul blog. Alla prossima.

Sara ha detto...

che bella crostata!!! ricotta e amaretti...che bontà!!!