venerdì 7 marzo 2008

PATATE ALLA CAMPESINOS


"Campesinos" è il ricordo di un giorno d'estate, intorno a una tavola, intenti a rimpinzarci di un'ottima pasta fatta con gli avanzi della dispensa e presentata da mia zia con questo nome di pura fantasia per renderla più appetibile agli occhi di bimbi distratti da una vita che iniziava la sua prepotente corsa.
"Campesinos" è dunque per me tutto quello che si prepara con i rimasugli di una non più fornita dispensa, come queste patate fatte con le olive comprate a "Itri", i pomodorini e i capperi rimasti in frigo, e l'ultima cipolla del cesto.
  • 3/4 patate grandi
  • 3/4 pomodorini
  • olive nere
  • 1 cipolla
  • capperi
  • rosmarino
  • olio, sale

8 commenti:

Lory ha detto...

nn sò quante volte te l'avrò detto ma,davanti ai tuoi piatti io sbavo come nn mai,la semplicità degli ingredienti,il ricordo che ti lega ad ogni ricetta mi lasciano sempre felicemente b"avosa"..ahahah!

Aelys ha detto...

Ciao Sara! Innanzitutto grazie per la visita sul mio blog. Sono passata di qui per lasciarti un saluto e mi sono trovata circondata dalle ricette della mia infanzia, quelle che mia madre e mia nonna preparavano per le feste o per tutti i giorni. E' stato un pò un colpo al cuore, considerando il fatto che in questo periodo sento particolarmente la lontananza dall'Italia, soprattutto dal sud, ma credo che le cose non capitino mai per caso e che il tuo blog sia stato un segno del destino per me :) Grazie mille per i ricordi, continuerò a leggerti!

Sara ha detto...

Ciao Lory, come sempre porti con te tanta gentilezza.

Ciao Aelys, la nostalgia è uno strano sentimento; sono sicura che quando tornerai in Italia avrai nostalgia dell'America.
Grazie per essere passata.

elisabetta ha detto...

Davvero è sempre un piacere passare di qua, io poi sono un fan della "cucina di recupero" che in questo caso sfavilla.

Sara ha detto...

Ciao Elisabetta, sei sempre squisita, come il tuo blog che non manco mai di visitare. A presto!

nonsisamai ha detto...

finalmente sono passata a salutarti, tornero' sicuramente. visto che sto cercando di imparare a cucinare, credo mi sarai di grande aiuto.
bellissima la presentazione che c'e' sul tuo profilo.
la bellezza ci salvera'!

a presto :)

Sara ha detto...

Ciao Emanuela, grazie per essere passata, vedrai, cucinare è più facile di quanto possa sembrare, sempre che non ci si imbarchi in imprese impossibili; ma questo non è il caso delle ricette del cucchiaino! Alla prossima.

Claudia ha detto...

Ciao Sara! grazie per essere passata da me.....
Ma le patate cucinate così devono essere uno spettacolo!!! e meno male che è con "rimasugli" caspita!!! boneeeeeee