mercoledì 16 aprile 2008

QUICHE DI ASPARAGI


Una quiche facile e leggera, adatta per tutte le occassioni e molto gradita anche da chi come me non ama particolarmente gli asparagi.

Nella ricetta originale sono previsti 1 kg di aparagi. io ho usato soltanto 500 g.

Per la pasta brisée:


  • 200 g di farina


  • 100 g di burro


  • sale e acqua q.b.

Per il ripieno:

  • 500 g di asparagi;


  • 1 scalogno;


  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva


  • 3 uova


  • 1/2 bicchiere di latte


  • sale e pepe bianco
Con gli ingredienti indicati preparate la pasta brisée. Prendete ogni asparago con le due mani tenendolo per l'estremità e spezzatelo: il punto in cui si rompe naturalmente divide la parte più tenera da quella fibrosa. Lavateli e tagliateli a tronchetti di un paio di cm, tenendo separate le puntine. Tritate lo scalogno e fatelo appassire nell'olio, unite quindi gli asparagi, il sale e il pepe bianco, mescolate, coprite e fate fin quando non saranno teneri ( per evitare che lo scalogno bruci durante la cottura potete aggiungere un pò d'acqua). Aggiungete anche le punte e continuate la cottura per 3 o 4 minuti. Lasciateli intiepidire e unitevi le uova sbattute con il latte e il sale. Stendete la pasta allo spessore di 4 o 5 mm e con essa foderate una tortiera a bordi bassi di circa 26 cm di diametro, imburrata e infarinata. Con il coltello, rifilate l'eccedenza di pasta tutto intorno e versate all'interno il composto di asparagi e uova. Mettete la tortiera nel forno già scaldato a 200° sistemando la griglia nella parte più bassa. Lasciate cuocere per circa tre quarti d'ora e servite la quiche tiepida.

(tratto da: Gambero Rosso)

15 commenti:

panettona ha detto...

anche se ancora non hai inserito la ricetta la foto parla!!!
che buona la quiche!!!

Sara ha detto...

Bellissima!! che bontà!! aspetto la ricettina!! un bacione!!buona giornata! Sara!

Sara ha detto...

Ciao ragazze, grazie per la fiducia.

Dolceviola ha detto...

A me piacciono molto gli asparagi, è molto bella, io non l'ho mai fatta!!

Maddea ha detto...

Buona questa quiche.....ho proprio degli asparagi in frigo.......magari domani la provo!
Ciao! Maddy.

Ilaria ha detto...

Che fame... e quasi ora di pranzo e ne vorrei tanto un pezzetto!
La faro` di sicuro!

Cannelle ha detto...

Ciao Sara, che quiche deliziosa! Anch'io l'ho fatta giorni fa ma ce la siamo spazzolata subito e ho fatto la foto solo ad una fetta che l'ha miracolosamente (ma per poco) scampata.Siamo un popolo affamato!
Bacioni Kisses smackkkkkk

Cannelle ha detto...

Un altro salutino veloce. Come va? A me succede spesso di non essere produttiva come vorrei e allora meglio lasciarsi andare un po' alla pigrizia per ricaricarsi!Evvaiiii!!!!
Buona notte

NUVOLETTA ha detto...

Che bella torta agli asparagi..proprio oggi ho acquistato gli asparagi direttamente dal produttore...vedrò o fare una pasta gamberi e aspagagi oppure il pasticcio ci penserò ciao

campo di fragole ha detto...

Ciao Sara! E' la prima volta che vengo sul tuo blog! Che delizia di quiche meno male che non ti piacciono gli asparagi altrimenti... Io li amo specialmente quelle selvatici!
Ciao e buona giornata :)

Cannelle ha detto...

Ciao Sara...ti lascio un abbraccio:-))

salsadisapa ha detto...

che bontà...! potrei farla con gli asparagi appena saltati che non ho usato per il risotto, no?
ciaooo :)

Sara ha detto...

Grazie ragazze per essere passate, scusate se sono un pò sintetica ma sono di corsa, come sempre. Quando ho un' attimo vengo a farvi visita per vedere cosa si dice nelle vostre cucine.

JAJO ha detto...

Ciao Sara, evidentemente la Primavera porta le quiches: ne ho appena fatte due anch'io (ma la tua è molto più... "fotogenica").
Qui da te ho trovato tante ricette deliziose (da quanto non mangio la bieta con il pomodoro: purtroppo alla mia Claudia la bieta non va proprio giù... :-D) BRAVA !!
Jacopo

JAJO ha detto...

Tornando "indietro" nel tuo blog ho visto che sei una "maestra di quiche": veramente meravigliose e piene di fantasia. Ottima anche la ricetta base: te la rubo (in genere uso, per praticità, l'impasto di brisèe del supermercato, che comunque non è male)...
Jacopo