mercoledì 18 novembre 2009

QUICHE 41

Dicono che il risotto alla milanese sia nato per sbaglio, un piccolo incidente in cucina (forse il destino) ed il rso e lo zafferano si sono incontrati con i risultati che noi tutti conosciamo.
Anche questa quiche è il frutto di uno sbaglio, uno dei miei sbagli più riusciti, che mi ha costretto a riconvertire la ricetta di un contorno di patate, ahimè scotte, in ripieno per torta salata. Ecco la quiche 41, lo sbaglio che non mi stancherò mai di ripetere.

La ricetta della briseè è sempre questa.

Per il ripieno:
  • 600/700 g di patate

  • 1 cipolla grande

  • 2 uova

  • 200 ml di panna

  • latte

  • 100 g di prosciutto (cotto o crudo)

  • burro

  • sale e pepe

Preparate la briseè come da ricetta e ponetela in frigo avvolta nella pellicola trasparente. Sbucciate e tagliate le patate a tocchetti. Lessatele in acqua bollente per 1o minuti, scolatele e soffriggetele in una pentola con la cipolla tagliata in 8 spicchi e un pò di burro. In una ciotola sbattete le uova e amalgamatele con la panna e un pò di latte, correggete di sale e pepate. Rivestite uno stampo da forno con la briseè, distribuite sulla sua superfice prima il prosciutto poi le patate con le cipolle, completate versando il composto di uova e panna. Infornate a 180°

4 commenti:

manu e silvia ha detto...

Dai..se tutti gli sbagli fossero così!! davero sfiziosa questa quiche!! poi con le patate ed il prosciutto, sembra scontata...ma non lo è!!
un bacione

Roberta ha detto...

sembra davvero golosa :)
bravissima!! e sbaglia più spesso :D

Aiuolik ha detto...

Sbagliando s'impara :-) Ma perché quiche 41?

Sara ha detto...

41 perchè c'è sempre un perchè! ;)