giovedì 8 aprile 2010

FARINATA

Buona per il palato, buona per il cuore; perchè queste farine provenienti dalle terre sotratte alla mafia hanno il sapore della speranza.
  • 250 g di farina di ceci
  • 4 cucchiai d'olio
  • 500 ml di acqua fredda
  • 1 cucchiaino di sale
  • rosmarino

In una ciotola amalgamare l'acqua con la farina. Aggiungere 3 cucchiai d'olio, il sale e lasciare riposare coperto in frigo almeno 30 minuti (una notte ancora meglio). Ungere lo stampo per pizza con il restante olio e versare su di esso la farinata, spolverare con il rosmarino, un pò di sale, ed infornare nel forno preriscaldato alla massima temperatura e lasciare cuocere 40' circa, fin quando la farinata sarà soda e ben dorata.

ps: a seguito delle numerose richieste di info pubblico volentieri il collegamento al sito LIBERA TERRA.

5 commenti:

Alessandra ha detto...

Adoro la farinata e la tua è bellissima!
Mi sai dire di che farine si tratta e dove si trovano? Hanno una storia così bella che mi piacerebbe sapere se si trovano in commercio.
A presto,
Alessandra

manuela e silvia ha detto...

Abbiamo fatto la nostra prima farinata circa un mese fà...e ci ha conquistato!! proprio da rifare!!
un bacione

Sara ha detto...

Alessandra sul blog trovi ora il collegamento al sito LIBERA TERRA.

Aiuolik ha detto...

Quante volte mi sono detta che voglio provare a farla? Molte, troppe, ma prima o poi...

Blueberry ha detto...

che bella! anch'io sono una patita di farinata e ultimamente la faccio anche con le verdure, viene tipo frittata: buonissima!!