martedì 9 novembre 2010

SFORMATINO DI CAVOLFIORE


Ecco la ricetta di uno sformato facile e di effetto, sopratutto se presentato in cocottine monodose come queste. Il mio consiglio è di gustare lo sformato tiepido; freddo o troppo caldo perde tutte le sfumature che lo contraddistinguono. Io lo preparo sempre con un certo anticipo e mi limito a scaldarlo nel micronde prima di servirlo perchè, sarà una mia impressione, un po' di riposo contribuisce a donargli il giusto equilibrio. Le dosi indicate sono per 16 cocottine.
  • 1kg di cavolfiore
  • 320 g di emmentaler
  • 8 uova
  • 240 g di burro
  • 160 g di farina 00
  • 800 ml di latte intero
  • sale e pepe

Riducete il cavolfiore in cimette e lessatele per 20 minuti. Trascorso questo tempo scolate il cavolfiore e schiacciatelo con una forhetta. Fondete il burro in un grande tegame, unite la farina e mescolate bene fino ad ottenere una cremina densa (senza grumi). Versare il latte caldo nella cremina e lasciate cuocere per 10 minuti, continuando a mescolare. Spegnete il fuoco ed aggiungete l'emmentaler grattuggiato, il sale, il pepe ed infine le uova leggermente sbattute ed il cavolfiore. Imburrate le cocottine e riempitele con il composto, infornate a 180° per 30 minuti. Servite lo sformato tiepido.

(tratto da: "Verdure per tutte le stagioni" Food Editore)

6 commenti:

steval ha detto...

Deve essere bonissimo complimenti
mi segno la ricetta

manuela e silvia ha detto...

Uno sformatino tutto di stagione, semplice e veloce da preparare! hai ragione, servirlo in mono porzioni rende tutto un'altro effetto!!
baci baci

Tortino al cioccolato ha detto...

veramente bellissimo questo sformatino! è una bella idea da presentare a degli ospiti x cena!ci segniamo subito la ricetta ;-)

stefania ha detto...

Mi piacciono gli sformati di verdure e penso sia giusto aspettare che siano tiepidi, buona giornata ciao

sonia ha detto...

Anch'io lo faccio spesso è uno dei pochi modi in cui riesco a far amare il cavolfiore a mio marito :)))
Complimenti bellissima ricetta & foto
Cose Buone D'Italia
http://cosebuoneditalia.blogspot.com/

Sara ha detto...

Lo sformatino ha sempre un suo perchè.